Saturday night flight

by Sebastiano

Queen_Sky

Anche quest’anno torna l’atteso, da me moltissimo, appuntamento con B17 queen of the skies. Questo venerando gioco della Avalon Hill, apparso nel 1983 nei cieli dei giocatori, continua ad appassionarmi come la prima volta che certi vecchi soci del Circolo Overlord mi hanno obbligato a provarlo tanti anni fa.

B17 è la simulazione di una missione di un bombardiere “fortezza volante” nei cieli d’Europa durante la seconda guerra mondiale. Il gioco dipende totalmente dal tiro di un numero impressionante di dadi e dalla consultazione di un numero non meno esiguo di tabelle con cui è possibile stabilire l’intervento, il tipo, la quantità e la posizione dei caccia nemici. L’abilità (?) del giocatore consiste nell’allocare le armi difensive e nel colpire i caccia tedeschi prima che possano letteralmente demolire pezzo per pezzo il vostro aereo.

B17_fighters

Tabelle e tiri di dado determinano ogni cosa dalla posizione nello squadrone, al tempo sopra il bersaglio, alla contraerea, se siete colpiti, dove siete colpiti a quale danno subite.

I giocatori più smaliziati si chiederanno a questo punto dove stia il divertimento se tutto viene stabilito da tiri di dado casuali? Per la mia esperienza questo gioco, che pure viene considerato il gioco solitario per eccellenza, trova nel gioco di gruppo durante le manifestazioni il punto più alto del suo divertimento!

Basta un piccolo accorgimento, lasciate che sia l’amico alla vostra sinistra a tirare i dadi per colpirvi e demolire il vostro aereo poco a poco. Nulla è più gratificante che smantellare colpo dopo colpo gli apparecchi degli altri partecipanti! E se non vi basta potreste scoprire il sottile piacere di vedere la vostra fortezza volante tenuta in volo senza piloti, con le armi inceppate, i motori in fiamme o l’esotico piacere di paracadutarvi nella Manica da un aereo senza controllo!

B17_mappa

Vi aspetto, a presto

Sebastiano

sebastianositran@gmail.com